PDRN+PDGF - PDRN+BISFOSFONATI

Informazioni per i pazienti

Qui troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno.

INFILTRAZIONI ENDOARTICOLARI

Su questo sito Internet mettiamo a vostra disposizione una piattaforma di informazioni sulle INFILTRAZIONI ENDOARTICOLARI.

 

La terapia infiltrativa endoarticolare ha subito, in questi ultimi anni, una profonda trasformazione.  Utilizzata inizialmente come rapida (temporanea) soluzione  alla sintomatologia dolorosa e alla limitazione funzionale articolare, era basata sull'utilizzo di poche molecole terapeutiche: corticosteroidei, acidi ialuronici, anestetici. La relativamente semplice esecuzione, la necessità di  poche attrezzature utilizzate in un ambiente ambulatoriale, il rapido benessere hanno contribuito ad un suo notevole successo. Purtroppo l'esperienza di anni ha evidenziato come questi risultati fossero temporanei e come fossero privi di qualsiasi effetto terapeutico. 

La continua ricerca, la sperimentazione, la più approfondita conoscenza dei meccanismi che provocano i danni articolari, hanno trasformato radicalmente la tecnica infiltrativa endoarticolare. Oggi si parla di una metodica complessa orientata più alla terapia che al sintomo, che utilizza l'associazione di molte sostanze e molecole più o meno alternate in cicli complessi, in ambienti ipersterili e con una spinta personalizzazione al singolo caso clinico.

DI COSA PARLIAMO?

La tecnica infiltrativa è una metodica per veicolare farmaci e sostanze terapeutiche esattamente dove occorre la loro azione curativa o riparativa. Oggi permette ad una moltitudine di pazienti, affetti da forme degenerative articolari, di rallentare o contrastare la malattia e nel contempo di ridurre la sintomatologia e riprendere una ottimale quotidianità.

 

SINTOMO O CURA?

Molte delle patologie che affliggono l'essere umano si manifestano con "sintomi" più o meno invalidanti: febbre e dolore ne sono un esempio. Nel caso delle patologie articolari le principali e più frequenti malattie sono causate dal danno che le cartilagini, le strutture tendinee e fibro-legamentose subiscono per invecchiamento o  per eccessive sollecitazioni. I condrociti ed i fibroblasti sono le cellule che costituiscono queste strutture e consentono loro di rinnovarsi e riparare i danni subiti, ma queste cellule, con il tempo, perdono queste capacità e l'articolazione inevitabilmente "invecchia" ed inizia a divenire rigida e dolorosa.

La maggior parte dei farmaci e delle terapie, anche endoarticolari, utilizzate oggi possiedono solo un più o meno prolungato effetto sintomatico sull'infiammazione ed il dolore, ma il danno articolare procede sino all'inevitabile e definitiva compromissione dell'articolazione stessa.

Stimolare la crescita e la riproduzione di condrociti e fibroblasti permette, quanto meno, di arrestare o rallentare l'invecchiamento articolare riducendo il ricorso a trattamenti sintomatici.

CHI PUÒ AVERNE GIOVAMENTO?

Sono molte le patologie che possono trarre giovamento dalla terapia infiltrativa. Indicheremo, qui di seguito, solo alcune delle più frequenti.

Artrosi

Condropatie e osteoondriti

Post Chirurgia

Artrite Dismetabolica e Psoriasica

Lesioni e sofferenze da attività sportiva

Consiglia questa pagina su: